nick2nick

eBooks by nick2nick: attualità, politica, criminalità

416 risposte in questa discussione

ribelpaese.jpg

Roberto Ippolito

Il Bel Paese maltrattato

Viaggio tra le offese ai tesori d'Italia

2010 | PDF | 36.7 MB

Una delle più ricche risorse dell'Italia è il suo patrimonio artistico, ambientale e culturale, ma né le istituzioni né gli italiani sembrano rendersene conto. La portata e il costo dell'offesa sistematica al patrimonio artistico, storico e culturale italiano che scorre sotto i nostri occhi sono quasi incalcolabili. Si tratta dell'affronto a una ricchezza unica, ma anche di un enorme danno materiale: degrado, incuria, vandalismo, trascuratezza, saccheggi, burocrazia allontanano visitatori e turisti o non li richiamano come sarebbe possibile. Prima al mondo per il numero di siti inclusi nella lista dell'Unesco dei patrimoni dell'umanità (43 su 878), l'Italia continua ad andare a marcia indietro nel turismo: nel 1970 era in testa alla classifica mondiale per turisti stranieri ospitati, via via ha perso quote di mercato e oggi è solo quinta (superata da Francia, Spagna, Stati Uniti e Cina). Mentre arretriamo sul fronte internazionale, non si contano gli sprechi e gli abusi che quotidianamente svalutano, o distruggono, luoghi e opere d'arte che rischiamo di non poter più ammirare in futuro. Un'inchiesta completa e aggiornata, un viaggio attraverso gli errori e gli orrori che una malsana gestione del patrimonio sta seminando lungo lo stivale: da Nord a Sud, tutte le ferite inferte alla bellezza di una nazione che fatica a volersi bene, un libro-denuncia che indigna e fa sorridere, un invito appassionato ad amare di più, finché siamo in tempo, il Paese più bello del mondo.


http://www.tusfiles.net/uc2dlyyeyi1m

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

SCARICA DA OLTRE 80 HOST A PARTIRE DA 3,99 € AL MESE

CLICCA SULL'IMMAGINE DI ALLDEBRID QUI SOTTO

sdferitemorte.jpg

Serena Dandini

Ferite a morte

2013 | EPUB | 1.7 MB

Non basta un megafono per farti sentire se da tre mesi sei in fondo a un pozzo, nessuno ti trova e non sai più come gridarlo che sei lì, proprio dietro casa, e che è stato tuo marito a buttartici. Non bastano le parole per chi è costretta a lucidare il superattico di un petroliere per pochi euro al mese, tra botte e tentativi di violenza, finché un giorno, per non impazzire, "sceglie di diventare un raggio di luce dorata" impiccandosi al lampadario di cristallo. O per chi faceva la commessa in un negozio di intimo: suo marito l'ha strangolata "con un paio di mutandine modello Folie de Paris, nuova collezione pura seta, taglia 42, inserti in pizzo sintetici. Euro 27. Ottima scelta". Questo libro è anche una pièce teatrale che Serena porterà in scena con un grande cast di donne della cultura e dello spettacolo (Lilli Gruber, Geppi Cucciari, Susanna Camusso, Malika Ayane) nell'occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. In questi racconti Serena Dandini rivela la capacità di usare tutte le sfumature dell'emotività, dal comico al dolente, dal grottesco al drammatico. Le vittime di femminicidio riprendono voce per un momento per raccontarci le loro vite, in queste pagine e nello spettacolo che Serena ha tratto dai suoi scritti: le storie portate in scena e quelle narrate nel libro si tengono per mano, lungo la strada impervia ma obbligata della presa di coscienza e dell'azione concreta.


http://www.tusfiles.net/s3fzq4lxk34d

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rb1999maurizioshock.jpg

Riccardo Bocca

Maurizio Costanzo Shock

Affari, poteri, alcova: i retroscena del telegiornalista più famoso d'Italia

1999 | PDF | 0.4 MB

La storia della carriera oscura di Maurizio Costanzo. Appalti privati, pubbliche virtù: soci nell'ombra, maneggi e miliardi - L'arrampicata al successo dalle interviste inventate, alla Tv in ginocchio - Presunto cretino, sicuro bugiardo: la carriera nella Loggia segreta P2 - Il voltagabbana: elettore democristiano, e aspirante onorevole pannelliano - Garante di malaffare: il sodalizio Tv col ministro-ladro Francesco De Lorenzo - Molestie sessuali: un'attrice racconta - Alla corte di Berlusconi: contro la legge, in difesa del monopolio Fininvest - Agenzia matrimoniale: la colonnella, la crocerossina, la camionista - Pronto per tutte le stagioni: a sinistra della Destra, a destra della Sinistra...


http://www.tusfiles.net/tacrf3rg4373

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rb2007tuttabologna.jpg

Riccardo Bocca

Tutta un'altra strage

Bologna, 2 agosto 1980... E una verità che tutti vogliono nascondere

2007 | PDF | 0.8 MB

Sono passati ventisei anni dall'attentato del 2 agosto 1980 in cui morirono 85 persone e ne restarono ferite 200, eppure si ha la sensazione che non sia stata fatta chiarezza. Gli ex terroristi neri Valerio Fioravanti e Francesca Mambro continuano a dichiarare la loro innocenza. A ragione o a torto? Il libro cerca di rispondere a queste domande ripercorrendo le centinaia di migliaia di pagine del processo, riascoltando la parole dei principali protagonisti della vicenda e andando alla scoperta di nuove voci e nuovi documenti. Il risultato è un racconto nel quale si ricostruisce l'esperienza collettiva degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta, quando la democrazia italiana fu messa a dura prova dal terrorismo nero e rosso.


http://www.tusfiles.net/uofe6gawvla9

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

abprogrammagelli.jpg

Antonella Beccaria

Il programma di Licio Gelli

Una profezia avverata?

2009 | PDF | 0.4 MB

Licio Gelli, il fondatore della loggia massonica P2, potendo contare su una rete vastissima di affiliati, ad ogni livello della vita politica e sociale italiana (tra i nomi celebri spiccano quelli di Silvio Berlusconi, Maurizio Costanzo, Fabrizio Cicchitto, Angelo Rizzoli e moltissimi altri) ha influito pesantemente sull'evoluzione politica del nostro Paese. Gelli parte da un assioma per cui la nostra Repubblica non è "fondata sul lavoro", ma sui "media". Da questa chiave di lettura vengono derivate le linee che oggi hanno trovato concreta realizzazione o fanno parte dei programmi di alcuni partiti politici italiani. Tra gli esempi più forti si possono citare il bipartitismo, la riforma della giustizia (divisione delle carriere e subordinazione del potere giudiziario al potere legislativo), controllo dei media in cui risiede il vero potere e non nel Parlamento, riduzione del numero dei parlamentari, abolizione delle province, uso dei militari per il progressivo controllo del territorio, e molti altri. Ed è proprio su questa rete di somiglianze che si focalizza questo libro. Un libro sicuramente da leggere per andare un po' più a fondo nella comprensione di questo nostro strano Paese.


http://www.tusfiles.net/sxpdn4wdvpvt

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

inchiestasignortv.jpg

Giovanni Ruggeri, Mario Guarino

Berlusconi

Inchiesta sul signor tv

1994 | PDF | 123 pagine | 0.7 MB

Dagli esordi pieni di ombre ai conti svizzeri, dall'affiliazione alla P2 alle collusioni politiche, dall'occupazione dell'etere al monopolio pubblicitario: una biografia "proibita" su Silvio Berlusconi. Gli anonimi finanziamenti provenienti dalla Svizzera per edificare "Milano 2". La Banca Rasini e la "mafia dei colletti bianchi". L'affiliazione alla Loggia massonica P2, e gli ingenti capitali forniti dai banchieri piduisti. Le oscure origini romane del gruppo fininvest, tra prestanome e "scatole cinesi". Affari in Sardegna col faccendiere flavio Carboni, e stretti collaboratori in odore di mafia. Il corruttivo "Piano" del Venerabile maestro Licio Gelli, e l'occupazione dell'etere pubblico. Il sodalizio politico-affaristico con Bettino Craxi, il monopolio pubblicitario, e la Tangentopoli del Biscione. Migliaia di miliardi di debiti, e la setta partitica "forza Italia". L'enigma delle 38 misteriose holding che detengono la proprietà dell'impero fininvest... Tra luci abbaglianti e ombre impenetrabili, l'ambigua avventura di Silvio Berlusconi.


http://www.tusfiles.net/0nws5ph05y08

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

berl1994graffari.jpg

Giovanni Ruggeri

Berlusconi

Gli affari del Presidente

1994 | PDF | 1.4 MB

Un'inchiesta sulle oscure fortune affaristiche di Berlusconi. Gli scandali di Segrate-Milano 2: licenze edilizie, rotte aeree, e il prete spretato don Luigi Verzé. Capitali dalla Svizzera, società di prestanome, finanziarie-paravento e flussi occulti del riciclaggio internazionale. L'eredità dei marchesi Casati Stampa, l'avvocato Previti, il senatore Bergamasco, e la villa di Arcore. La banda massonica P2, le "notizie" di Mino Pecorelli e l'assalto berlusconiano alla presidenza della Cariplo. Berlusconi-Dell'Utri-Mangano e le ombre di Cosa Nostra. Inchieste giudiziarie sulla Fininvest: Mani sporche contro Mani pulite.


http://www.tusfiles.net/az6jsliob2be

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

berl2004ndcfantasticast.jpg

Nando Dalla Chiesa

La fantastica storia di Silvio Berlusconi

Dell'uomo che portò il paese in guerra senza avere fatto il servizio militare

2004 | PDF | 1.0 MB

Una storia fantastica. Una storia verosimile. Una storia vera. Un genere narrativo adeguato ai tempi che viviamo. In cui ciò che sembra impossibile e pazzesco accade davvero; e ciò che è realmente accaduto viene dimenticato, annullato d'imperio. Al lettore il divertente (e facile) compito di distinguere il vero dal fantastico con l'aiuto delle tonalità e dei contesti usati nella narrazione ma anche riandando alla sterminata letteratura scritta o raccontata su Berlusconi o da Berlusconi in quest'ultimo decennio. Nando Dalla Chiesa ripercorre la storia di Silvio Berlusconi tra sorriso amaro, ironia e invenzione.


http://www.tusfiles.net/0xl4ywmy2uze

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

berl2009femarcellosilvi.jpg

Federico Elmetti

Marcello, Silvio e la mafia

Trent'anni di storia italiana

2009 | PDF | 0.5 MB

L'11 dicembre 2004 la II Sezione Penale del Tribunale di Palermo condanna Marcello Dell'Utri a nove anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Questo libro analizza passo passo tutta quella serie di testimonianze, documenti, intercettazioni, riflessioni, deduzioni logiche che hanno portato alla sopra citata sentenza di primo grado. E che, se confermati in tutta la loro gravità nei successivi gradi di giudizio, riscriverebbero trent'anni di storia italiana.


http://www.tusfiles.net/muo692qds007

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gmalibroviola.jpg

Gianfranco Mascia

Il Libro Viola

Storia del movimento No B-Day

2010 | PDF | 0.3 MB

Chi poteva immaginare che il No Berlusconi Day si sarebbe trasformato in una delle più importanti manifestazioni autopromosse e autorganizzate attraverso l'uso di Internet? E invece così è stato. Più di un milione di persone si sono mobilitate per dire: "Berlusconi dimettiti". Senza aspettare nessun ordine dall'alto, senza chiedere nessun permesso, un intero popolo si è autoconvocato e finanziato sfruttando con inventiva e pluralismo le opportunità del Web. Questo libro racconta - attraverso gli occhi di uno dei protagonisti dell'antiberlusconismo in Italia - la genesi del No Berlusconi Day e spiega com'è successo che i cittadini italiani si siano ribellati all'impotenza dei partiti della Sinistra e abbiano preteso la parola. In queste pagine rivivono i volti, i linguaggi e le storie di un'enorme intelligenza collettiva che ha abbandonato il pensiero pigro per trasformarsi nel Popolo Viola e non ha alcuna intenzione di fermarsi. Un piccolo saggio su questo MoveOn all'italiana, con alcuni consigli su come utilizzare il proprio tempo libero per fare quello che i partiti non sanno più fare...


http://www.tusfiles.net/uaz7ewh9c2ez

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

berl2011lcopcsodoma.jpg

Leonardo Coen, Paolo Colonello

Sodoma

Le 120 giornate che hanno distrutto Berlusconi

2011 | PDF | 1.0 MB

La mattina del 5 giugno 2010, una telefonata al centralino della Questura avverte che in un appartamento al pianterreno di un palazzo di via Villoresi 19, due giovani donne stanno litigando furiosamente. È l'inizio di uno degli scandali politico giudiziari più sconvolgenti degli ultimi anni, e forse di tutta la storia dell'Italia repubblicana. La minorenne coinvolta nella rissa con la ragazza brasiliana, conosciuta come prostituta, è infatti già nota agli archivi della polizia, è nota anche nelle discoteche più in voga della riviera ligure ed è nota, soprattutto, al Presidente del Consiglio in carica, onorevole Silvio Berlusconi. Negli uffici della Procura della Repubblica ancora non lo sanno, ma la relazione che da lì a poco arriverà dal Tribunale dei Minori sul caso «della minorenne El Mahroug Karima» meglio nota come «Ruby Rubacuori», planando sul tavolo del sostituto procuratore Antonio Sangermano e poi su quello bollente del procuratore aggiunto Ilda Boccassini, cambierà i destini della Seconda Repubblica, svelando i retroscena inimmaginabili delle feste a luci rosse che si svolgono nella villa di Arcore del Premier, considerata residenza ufficiale della Presidenza del Consiglio. Un imbarazzante e pericoloso palcoscenico su cui si muovono personaggi noti al grande pubblico televisivo, da Emilio Fede a Lele Mora. È l'inizio del «Grande Duello»: tra chi si ostina a difendere i principi della legge uguale per tutti e chi intende la legge al servizio dei suoi interessi. Il «teatrino della politica» mai, come in queste roventi settimane di polemiche, si è trasformato in un «verminaio» animato da ricatti incrociati, messaggi minacciosi, resa dei conti. Ma tutta questa confusione fa perdere di vista i fatti. Così come sono avvenuti e così come vengono raccontati in questo libro.


http://www.tusfiles.net/atst2rxoc3ke

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

berlusconismoanalisi.jpg

Paul Ginsborg, Enrica Asquer

Berlusconismo

Analisi di un fenomeno

2011 | PDF | 278 pagine | 1.1 MB

È possibile parlare di berlusconismo come di un oggetto di riflessione scientifica e, insieme, politica? E, se sì, che cosa lo contraddistingue, quali sono le sue radici storiche e le sue conseguenze nella società italiana contemporanea? E, infine: è possibile pensare un'alternativa? Rispondono a queste domande Paul Ginsborg, Marco Revelli, Marco Travaglio, Antonio Gibelli, Francesco Garibaldo e altri studiosi di storia, antropologia, diritto, scienza politica, firme importanti del giornalismo italiano e figure della società civile. Tutti, seppur da visuali diverse, sottolineano i nessi profondi del berlusconismo con le dinamiche proprie del neoliberismo e dell'evoluzione delle classi sociali, in particolare l'odierna crisi dei ceti medi, del lavoro operaio e gli inediti, inquietanti contorni assunti dalla povertà. Ma anche le radicali trasformazioni culturali connesse con il fenomeno della televisione commerciale, lo stato di soggezione della stampa e dell'informazione, la pesante eredità di una mancata riforma dell'amministrazione pubblica e quella di una longeva gestione corrotta del denaro pubblico e delle imprese private, i nodi irrisolti della parità di genere e dell'equità sociale sono alla base di questo fenomeno politico, culturale e sociale.


http://www.tusfiles.net/xjotw209u4qi

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soldirubati.jpg

Nunzia Penelope

Soldi rubati

La prima inchiesta completa sui devastanti costi dell'illegalità in Italia

2011 | Scan PDF | 339 pagine | 24.4 MB

I danni dell'illegalità all'economia italiana sono devastanti. Dall'evasione fiscale alla corruzione, ma anche l'abusivismo edilizio, i danni ambientali e il lavoro nero: reati diffusissimi, al punto da non essere quasi più considerati tali dall'opinione pubblica. Probabilmente perché non è chiaro quanto ci costano. Se non ci fosse una cultura dell'illegalità così diffusa, l'Italia sarebbe un paese più ricco, con un Pil più elevato, potrebbe avere scuole migliori, una sanità eccellente, un debito inferiore, pensioni più alte e infrastrutture moderne.


http://www.tusfiles.net/7w03w6ebqg4y

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ascesadeclinoraffaele.jpg

Marco Alfieri

Angeli, demoni e soldi pubblici

Ascesa e declino di don Verzè e del San Raffaele

2012 | PDF | 31 pagine | 0.2 MB

Possono angeli e demoni trovarsi in un solo luogo? Possono essere tanto contigui da apparire indistinguibili? Quanto avvenuto all'ospedale San Raffaele di Milano sembra dimostrarlo: buoni intenti si sono intrecciati a malavita e sprechi e la personale ingordigia di coloro che hanno fondato un istituto medico all'avanguardia ha annientato i valori religiosi alla base della struttura stessa. Marco Alfieri ricostruisce, quasi fosse una spy story, gli avvenimenti dei giorni dello scandalo che ha travolto Don Verzè, Mario Cal, il San Raffaele e la Fondazione Monte Tabor, ma soprattutto ci racconta gli scellerati investimenti che hanno portato alla bancarotta di una delle strutture mediche più prestigiose d'Europa.


http://www.tusfiles.net/tg5niv0iu49s

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

guastafeste.jpg

Antonio Di Pietro

Il guastafeste

La storia, le idee, le battaglie di un ex magistrato entrato in politica senza chiedere permesso

2008 | Scan PDF | 103 pagine | 6.6 MB

Impegnato da una parte in un'opposizione netta a Silvio Berlusconi e al suo governo, dall'altra in una competizione dura con Walter Veltroni e il Partito democratico, Antonio Di Pietro occupa la scena politica e mediatica, continua ad aumentare i suoi consensi nel Paese e a provocare polemiche infuocate. In questo libro, per la prima volta, sollecitato, pungolato, persino provocato da Gianni Barbacetto, Di Pietro parla di sé e delle sue battaglie. Racconta con particolari inediti il suo passato di magistrato, l'inchiesta Mani pulite, le dispute mai sopite nel Paese sulla giustizia e sui rapporti tra politica e magistratura. Ripercorre gli anni degli attacchi subìti, dei dossieraggi, delle accuse, dei processi e delle assoluzioni. Risponde alle accuse e alle critiche che i suoi avversari gli rivolgono da anni. Ma racconta anche il suo presente di politico, la costruzione di un partito nuovo, post-ideologico, che sia – dice – un «partito del fare». Ha il culto delle manette? È un uomo di destra? Ha tramato per distruggere i partiti della prima Repubblica? Ha salvato gli eredi del Pci? Ha l'ossessione di Berlusconi? Ha costruito, come quest'ultimo, un partito personale e monocratico? Come vede l'Italia del presente e del futuro? In queste pagine, Di Pietro ricorda, ricostruisce, risponde.


http://www.tusfiles.net/1xvlezq3ldyb

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ognicosto.jpg

Antonio Di Pietro

Ad ogni costo

Battaglie e proposte per un'altra Italia

2010 | PDF | 124 pagine | 0.7 MB

Amato e odiato, discusso e discutibile, spina nel fianco di maggioranza e opposizione, Antonio Di Pietro manifesta coerentemente l'intenzione di rimanere fedele a sé stesso, a un codice etico su cui ha fondato il suo partito, che non lo rende né simpatico né disponibile a collaborare con le porzioni malate del nostro mondo politico e della nostra società civile. Ma secondo molti è proprio Di Pietro, invece, l'uomo politico che maggiormente si è impegnato a definire obiettivi precisi, pratici e pubblici per migliorare il nostro Paese, e ad agire per realizzarli. Internet ha permesso a una comunità numerosa di conoscere da vicino, giorno per giorno, le battaglie e le polemiche di cui si è reso protagonista. Le questioni politiche più e meno recenti (le intercettazioni, la RAI, Piazza Fontana, l'amnistia fiscale, le province, la privatizzazione dell'acqua, la privatizzazione della giustizia, Mills, Dell'Utri, Mangano...), la sua posizione in merito, ma anche le voci contrarie dei media e dei Palazzi, hanno trovato espressione nella rete, e oggi nelle pagine di questo libro. Di Pietro apre così a tutti le finestre del suo blog, e continua – ad ogni costo – a parlare.


http://www.tusfiles.net/zc9tbhcf9jfc

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dppolitici.jpg

Antonio Di Pietro

Politici

Da Craxi a Berlusconi, da Bossi a Fini, da Prodi a Grillo a Monti, quattordici ritratti insoliti

2012 | PDF | 114 pagine | 0.5 MB

Incontri ravvicinati con i protagonisti della politica in una ricostruzione onesta fino all'irriverenza. Sincero, diretto, in prima persona. A vent'anni dall'inizio di Mani Pulite, l'uomo-simbolo che ha incarnato lo spirito della legalità a ogni costo racconta senza reticenze la propria vicenda, da emigrato in Germania a pubblico ministero, a protagonista della scena politica. Un testimone eccezionale degli ultimi vent'anni di storia. La fine dei vecchi partiti e la nascita dei nuovi. Le invarianze del sistema. I politici della Seconda Repubblica: inclinazioni private, prese di posizione pubbliche, vicende umane e giudiziarie.


http://www.tusfiles.net/v4fz6a2dvu8e

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

syxklh.jpg

Antonio Ingroia

C'era una volta l'intercettazione

La giustizia e le bufale della politica

2009 | PDF | 182 pagine | 0.3 MB

Le intercettazioni sono nate e si sono evolute di pari passo con le tecnologie e i cambiamenti sociali. Il loro utilizzo è stato sottoposto a precise regole, la più importante delle quali è la richiesta da parte del pubblico ministero seguita dall'autorizzazione di un giudice per le indagini preliminari. Tutto questo mentre la politica sta insinuando l'idea di un mondo costantemente controllato. Nelle pagine di questo libro si va alla ricerca di fatti che dimostrino quanto il pericolo tanto gridato sia inesistente, rifacendosi alle intercettazioni per i reati di mafia e al valore che hanno in fase processuale.


http://www.tusfiles.net/y4tbgmypo82w

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ingroiaso.jpg

Giuseppe Lo Bianco, Sandra Rizza

Antonio Ingroia. Io so

2012 | EPUB | 0.1 MB

Cento domande ad Antonio Ingroia: su indagini, politica, giustizia, disinformazione e depistagli. Cento risposte "dall'interno" delle inchieste durate anni, tappe di un lungo viaggio nel sistema criminale che ha generato il ventennio berlusconiano: dai misteri dell'agenda rossa di Paolo Borsellino al ruolo di Marcello Dell'Utri nell'inchiesta sull'omicidio di Pierpaolo Pasolini, ai segreti con il sigillo del potere della trattativa Stato-mafia. Nel ventennale delle stragi di Cosa nostra il magistrato più esposto d'Italia racconta per la prima volta i segreti del poliedrico sistema criminale che pianificò e realizzò la strategia terroristico-mafiosa del 1992-93 trascinando il Paese sulla soglia di una clamorosa scissione del meridione d'Italia per poi concordare una trattativa sotterranea che dura probabilmente ancora oggi.


http://www.tusfiles.net/r1xba4ihh5ed

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ca1996segretiparigi.jpg

Corrado Augias

I segreti di Parigi

Luoghi, storie e personaggi di una capitale

1996 | EPUB + PDF | 1.1 MB

Parigi è la città più amata e visitata dai turisti italiani, ma quasi nessuno si allontana dagli itinerari più consueti. Augias, che trascorre da anni lunghi periodi a Parigi, propone di visitare un'altra città: una città da scoprire sotto la Parigi attuale o nei suoi angoli più appartati, inforcando gli occhiali della Rivoluzione o dei grandi delitti dell'800.


http://www.tusfiles.net/20895vbsrhxg

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ca2001segretinewyork.jpg

Corrado Augias

I segreti Di New York

Storie, luoghi e personaggi di una metropoli

2001 | EPUB + PDF | 2.4 MB

Tanto si è parlato, visto e scritto di New York. Ma, dietro lo scintillio dei grattacieli, restano ancora molte storie da raccontare. E negli angoli rimasti intatti, nei "luoghi maledetti, luoghi spariti", Augias ritrova i fili del romanzo segreto della città e ne delinea un itinerario fascinoso e anticonvenzionale. La fisionomia inedita della Grande Mela in un itinerario fascinoso e anticonvenzionale lungo i meandri più segreti della metropoli.


http://www.tusfiles.net/jwak9jz5qv6n

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ca2003segretilondra.jpg

Corrado Augias

I segreti di Londra

Storie, luoghi e personaggi di una capitale

2003 | EPUB | 2.6 MB

Un viaggio attraverso i luoghi simbolo della città inglese e attraverso le vicende dei personaggi che vi hanno vissuto, da Anna Bolena al pirata Francis Drake, da Karl Marx a Virginia Woolf, dai Beatles a Lady Diana. Trafalgar Square, con la statua di Horatio Nelson in cima alla poderosa colonna di granito; la Torre di Londra, dalle atmosfere ancor oggi inquietanti; l'East Side, cupa e delittuosa, in cui si aggiravano Mr Hyde e Jack lo Squartatore; Greenwich e il Tamigi dei corsari e dei pirati, che ebbero un ruolo importante nella costruzione dell'Impero. Sono solo alcuni dei luoghi della capitale britannica attraverso cui Corrado Augias ci accompagna, svelando le storie significative, misteriose e spesso sconosciute che si nascondono dietro le vie, i monumenti, i parchi, traccia dei numerosi passati succedutisi nel ciclo vitale di questa straordinaria città.


http://www.tusfiles.net/s2w38nyaszj1

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ca2010segretivaticano.jpg

Corrado Augias

I segreti del Vaticano

Storie, luoghi, personaggi di un potere millenario

2010 | PDF | 1.5 MB

Il termine "Vaticano" evoca immediatamente l'immagine dell'immensa piazza antistante la basilica di San Pietro e il monumentale colonnato che l'abbraccia. Tra i fedeli cattolici evoca anche la finestra da cui il papa benedice la folla festante. Ma il Vaticano è molto di più. Stato di diritto tra i più piccoli al mondo, minuscola città dentro la vasta città di Roma, di cui ha condiviso le vicissitudini e di cui costituisce "l'altra faccia", ha una lunghissima storia, ricca di chiaroscuri e di personaggi più o meno limpidi. E insieme a incredibili tesori artistici, custodisce nei suoi palazzi molti segreti legati a vicende antiche, recenti e contemporanee. Si inizia con Nerone e i primi cristiani sullo sfondo della Roma imperiale per passare poi a Costantino: la sua famosa e apocrifa donazione al papa ha per secoli rappresentato l'atto di nascita del potere temporale della Chiesa. La galleria dei personaggi è ricchissima. Oltre a templari, gesuiti, inquisitori e membri della potente Opus Dei, ci sono, naturalmente, i papi. E con loro gli artisti, ingaggiati per testimoniare, più che la gloria del Creatore, quella del committente. Un tratto sembra legare, agli occhi dell'autore, tutte queste vicende, le più antiche e le più recenti: la commistione fra cielo e terra, fra spiritualità e potere temporale, e il prezzo altissimo che la Chiesa cattolica, unica religione fattasi Stato, ha pagato e paga nel tentativo di conciliare due realtà difficilmente compatibili.


http://www.tusfiles.net/cd9thwyptgmq

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ca2012segretiitalia.jpg

Corrado Augias

I segreti d'Italia

Storie, luoghi, personaggi nel romanzo di una nazione

2012 | EPUB | 3.0 MB

Leopardi l'ha percorsa a disagio, sballottato in una carrozza, Shelley ci ha lasciato la vita, Garibaldi la salute: è l'Italia, da tempo immemorabile vituperata e ammirata, un Paese che pensiamo di conoscere ma che nasconde in ogni città, in ogni suo angolo un segreto. Compreso il più sconcertante: come mai le cose sono andate come sono andate? Come ha potuto diventare, questa penisola allungata di sbieco nel Mediterraneo tra mondi diversi, allo stesso tempo la patria dei geni e dei lazzaroni, la culla della bellezza e il pozzo del degrado? Questo libro tenta una spiegazione in forma di racconto, accompagnandoci dalle cupe atmosfere della Palermo di Cagliostro all'elegante corte di Maria Luigia a Parma, dalla nascita del ghetto di Venezia alla eroica fiammata dell'insurrezione napoletana contro i nazisti. Nel suo racconto dell'antropologia italiana, Augias mette a confronto due libri antitetici come "Cuore" di De Amicis e "Il piacere" di D'Annunzio, ricorda le truci storie di briganti che affascinarono Stendhal, celebra la resurrezione postbellica di Milano attraverso le glorie della Scala e del Piccolo Teatro, ma constata anche la decadenza di una classe dirigente... Il risultato è il romanzo di una nazione, i cui protagonisti sono i luoghi, le opere, i monumenti, gli angoli oscuri del nostro Paese, le pagine della sua letteratura ma anche le storie esemplari terribili nascoste nelle pieghe della cronaca. Perché è la memoria della storia, dell'arte e del sangue - che fa degli italiani quello che sono.


http://www.tusfiles.net/6jpl3zofqw1p

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ca2012disagiopadrone.jpg

Corrado Augias

Il disagio della libertà

Perché agli italiani piace avere un padrone

2012 | True PDF | 0.3 MB

In novant'anni di storia, dal 1922 al 2011, abbiamo avuto il Ventennio fascista e il quasi-ventennio berlusconiano: per poco meno di metà della nostra vicenda nazionale abbiamo scelto di farci governare da uomini con una evidente, e dichiarata, vocazione autoritaria. Perché? Una risposta possibile è che siamo un popolo incline all'arbitrio, ma nemico della libertà. Vantiamo record di evasione fiscale, abusi edilizi, scempi ambientali. Ma anche di compravendita di voti, qualunquismo: in poche parole una tendenza ad abdicare alle libertà civili su cui molti si sono interrogati. Da Leopardi a Carducci che dichiarava "A questa nazione, giovine di ieri e vecchia di trenta secoli, manca del tutto l'idealità", fino a Gramsci che lamentava un individualismo pronto a confluire nelle "cricche, le camorre, le mafie, sia popolari sia legate alle classi alte". Per tacere di Dante con la sua invettiva "Ahi serva Italia, di dolore ostello!" e di Guicciardini con la denuncia del nostro amore per il "particulare". Con la libertà vera, faticosa, fatta di coscienza e impegno sembriamo trovarci a disagio, pronti a spogliarcene in favore di un qualunque Uomo della Provvidenza. Questo libro, un'indagine colta e curiosa su una pericolosa debolezza del nostro carattere, è anche un appello a ritrovare il senso alto della politica e della condivisione di un destino. La libertà, intesa come il rispetto e la cura dei diritti di tutti, non è un'utopia da sognare ma un traguardo verso cui tendere.


http://www.tusfiles.net/1kx9ay3l9o89

Password: nick2nick

Registrati o effettua il login per visualizzare questo contenuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti